specialmentenoi-arzano-vela

Un prestigioso e meritato riconoscimento è andato all’Associazione SPECIALmenteNOI di Arzano (Napoli) – composta da genitori con figli affetti da disturbo autistico e generalizzato dello sviluppo – e alla Lega Navale Italiana di Castellammare di Stabia, nell’àmbito del “Premio Buona Sanità 2016”, per il percorso di velaterapia avviato a partire dal 2014, che ha recentemente portato anche all’inaugurazione di una gruetta utile a consentire di praticare lo sport della vela alle persone con disabilità motoria

Un prestigioso e meritato riconoscimento è andato qualche giorno fa all’AssociazioneSPECIALmenteNOI di Arzano (Napoli) – composta da genitori con figli affetti da disturbo autistico e generalizzato dello sviluppo – e alla Sezione di Castellammare di Stabia della Lega Navale Italiana, nell’àmbito del Premio Buona Sanità 2016, istituito a Napoli nel 1997, «per dare luce, visibilità e speranza – come si legge nella presentazione dell’iniziativa – ai professionisti della salute che, con la loro testimonianza di vita, possono essere di esempio a quanti si avvicinano al mondo dell’umana sofferenza».
In particolare il premio è stato assegnato per il percorso di velaterapia avviato a partire dal 2014 da SPECIALmenteNOI, in collaborazione con la Lega Navale di Castellammare, nell’àmbito del quale, come spiega Marco Basile, presidente dell’Associazione, «quest’ultima ha acquistato con fondi europei due imbarcazioni Access 303, inaugurando poi, nel luglio scorso, una gruetta che permetterà di praticare lo sport della vela anche alle persone con disabilità motoria. Tutto ciò è stato reso possibile grazie a una nostra donazione di 2.505 euro».
«Ricordiamo anche – aggiunge Basile – che la Lega Navale di Castellammare permette tutti i sabato, ai ragazzi della nostra Associazione, di praticare lo sport della vela a titolo gratuito, grazie ai suoi volontari/collaboratori. Un ringraziamento particolare, quindi, va alla presidente della Lega Navale stessa, Patrizia Chierchia, che sin dal primo momento ha accolto i giovani di SPECIALmenteNOI con amorevole dedizione».

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@specialmentenoi.it.

(articolo tratto da http://www.superando.it/2016/10/12/un-premio-meritato-a-specialmentenoi)./)