terapia-del-freddo

La divisione medica della Dimawell, presenta la sauna del freddo che promette (e mantiene) effetti benefici sul nostro corpo e sul nostro benessere in generale.

COMUNICATO STAMPA

Il trattamento che sta coinvolgendo sportivi e vip di tutto il mondo arriva anche in Sicilia. Un approccio alla salute ed al benessere che nel mondo è una realtà consolidata da diversi anni. In Italia l’interesse è esploso quando ad utilizzare la Criosauna sono stati i giocatori della Nazionale Italiana di calcio durante gli Europei ed un nutrito gruppo di atleti italiani durante le Olimpiadi di Rio.

La crioterapia sistemica
Come abbiamo detto, il trattamento si chiama crioterapia sistemica e si svolge attraverso la criosauna. Di nuovo, in realtà, nella “cura del freddo” c’è ben poco, trattandosi di una tecnica vecchia almeno duemila anni. A fare la differenza, grazie ad una intuizione del dottor Toshima Yamauchi,, è la messa a punto di una tecnologia, capace di portare il principio che sta alla base della crioterapia a risultati decisamente più immediati e molto meno traumatici di quanto non fosse stato fino a ora.

 
Ma cos’è la crioterapia sistemica? Si tratta dell’esposizione corporea a temperature molto basse (fino a -140 °C) per un tempo molto breve (max 3 minuti) in speciali criosaune o criocamere. Questa pratica è diffusa in tutto il mondo fin dagli anni ’80 e si è dimostrata completamente sicura e priva di rischi in diverse applicazioni effettuate nei centri specializzati. Le sedute di criosauna hanno numerosi benefici (recupero da infortuni, trattamento di infiammazioni, ecc), dimostrati scientificamente su riviste mediche internazionali.

 
È inoltre utilizzata con successo per i suoi benefici a livello psicologico nella cura degli stati ansioso-depressivi, ma le possibilità di questa terapia sono molteplici, infatti oltre che in campo ortopedico può essere usata in ambito dermatologico ed estetico. La crioterapia aiuta i tessuti a rinvigorirsi e a combattere l’effetto dell’invecchiamento. Inoltre il forte choc termico a cui il corpo viene sottoposto, sembra avere effetti positivi anche sull’umore. Chi l’ha provato dice di averne avuto benefici per settimane successive al trattamento. La crioterapia è indicata anche per chi vuole perdere peso, infatti si arrivano a perdere fino a 800 calorie in una sola seduta, l’equivalente di un molto intenso allenamento.

 
Provate ad immaginare una doccia solare per l’abbronzatura, l’aspetto dell’apparecchiatura è molto simile. Aprendo la porta di accesso alla cabina della criosauna, che non ha serratura ma semplicemente dei magneti per mantenerla accostata, alla base di essa si trova una pedana che meccanicamente si alza e si abbassa per adattarsi all’altezza del paziente in modo da consentire ad esso di poter tenere la testa al di fuori della struttura.

 

Prima di ogni trattamento il paziente dovrà indossare dei calzari simili a dei dopo-sci o comunque qualcosa di caldo che protegga i piedi e le mani. La cabina viene pre-raffreddata e portata intorno agli 0 gradi quindi sarà proprio questa la temperatura che ci accoglierà. A questo punto si comincia la seduta che avrà una durata massima di 2/3 minuti o comunque il tempo stabilito insieme all’operatore sanitario che avrà consigliato il trattamento. Velocemente la temperatura scenderà come da preventiva impostazione dai –120 ai –140° sempre a secondo del caso.